Miss Dj Paulette

MUSIC

Bio

Paola Simeone, in arte Miss Dj Paulette nasce nel 1983 e vive a Milano.
Il suo variegato stile musicale spazia tra la Glam House più raffinata e ricercata alle sonorità house più attuali grazie alla sua versatilità che la rende un’artista eclettica in grado di plasmarsi in ogni tipo di situazione. Paola si avvicina alla professione di Dj quasi per gioco spinta da influenze artistiche che le sono vicine negli ultimi anni. Prende tutto molto spontaneamente ed è proprio questo che la rende unica in quella che lei ama definire la “sua grande passione” . Per le la musica è “il ritmo della vita”… e spinta da questa citazione tende a coinvolgere il pubblico proprio come se ogni evento fosse un’occasione speciale da condividere e con la sua solarità trasforma il locale, la musica e la gente in un’unica grande forma di energia. Alcuni club in cui ha lavorato:

TENAX (Firenze)
GUENDALINA (Lecce)
NAFOURA (Castellaneta Marina TA)
FOLLJA (Napoli)
VECCHIA FATTORIA (Calabria)
TAITU’ (Giardini Naxos)
BIBA CLUB (Taranto)
FRAU MARLEEN (Torre Del Lago Lu)
JAM (Modena)
LIVELLO 11 (Brescia)
MAVU’ (Cisternino)
PRAJA (Gallipoli)
TARTANA (Follonica)
SOHAL BEACH ( Napoli)
BAJA VILLAGE (Vasto)
AUTODROMO (Bari)

COST (Milano)

E’ guest dj sia in Italia che all’estero per importanti eventi tra i quali:

Trussardi Fashion (Varsavia)
Party di Emmanuel Ungaro (Nizza)
Compass Italia Event (Cannes)
Santander Consumer Bank (Milano)
Luxottica (Como)
Fornarina(Stores’ opening Italia)
Peugeot (Milano)

Sephora (Milano)

Lusben Azimut Benetti (Viareggio)

MFW (Milano)


Paola Simeone, “Miss Dj Paulette” , was born in 1983 in Milan where she lives.

Her various style melts between the finest and selected glam house to the richest brand new house thanks to her versatility which makes her en eclectic artist able to mould herself for any kind of dancefloors.

She became dj for fun thanks to the artistical influences around her.
Her sparkling spontaneousness let her be unique in what she loves to define “her great passion”. For her music is the rhythm of life, every time she plays is like a big party , a special moment to share with her brightness and everybody can feel this great energy of her.

Some clubs where she played:
TENAX (Firenze)
GUENDALINA (Lecce)
NAFOURA (Castellaneta Marina TA)
FOLLJA ( Napoli)
VECCHIA FATTORIA (Calabria)
TAITU’ (Giardini Naxos)
JAM (Modena)
LIVELLO 11 (Brescia)
MAVU’ (Cisternino)
PRAJA (Gallipoli)
TARTANA (Follonica)
SOHAL BEACH ( Napoli)
BAJA VILLAGE (Vasto)
AUTODROMO (Bari)

COST (Milano)

and, among the many special events,


Trussardi Fashion (Varsavia)
Party Emmanuel Ungaro (Nizza)
Compass Italia Event (Cannes)
Santander Consumer Bank (Milano)
Luxottica (Como)
Fornarina(Stores’ opening Italia)
Peugeot (Milano)

Sephora (Milano)

Lusben Azimut Benetti (Viareggio)

MFW (Milano)

More

  • 24/04: L'enzima mangia-plastica - Public Company People
    Sembra che alcuni scienziati britannici abbiano scoperto per caso (?) un enzima in grado di avviare il processo di demolizione di una bottiglia di plastica, che in pochi giorni risulterebbe essere stata completamente distrutta. Indi smaltita, sparita. Dalla faccia della Terra.
  • 23/04: gli 80 anni POP del Lambrusco Ceci - Public Company People
    Dieci artisti emergenti interpreteranno a colpi di pennello & pennarello gli ottant'anni del Lambrusco Ceci, un'edizione limitata di ottanta opere che si tradurranno in altrettante potenziali etichette, immagini promozionali e via dicendo.
  • 20/04: Yatai – I ristoranti ambulanti di Fukuoka - Public Company People
    Questo è quello che abbiamo provato a fare e la fortuna ha giocato dalla nostra parte! Abbiamo conosciuto un ragazzo che ci ha permesso di entrare a far parte della sua vita e del suo quotidiano mostrandoci luoghi che non avremmo mai scoperto senza il suo aiuto. 
  • 19/04: Sarco - Public Company People
    Presentata al Funeral Show di Amsterdam dall'australiano Philip Nitschke - artista attivista da tempo schierato a favore dell'eutanasia - il progetto "Sarco", macchina ad alta tecnologia pensata e programmata per il suicidio. 
  • 19/04: Museo nazionale romano di palazzo Massimo - Public Company People
    Molti, immagino, tra scrittori, giornali e blog hanno scritto e scrivono ancora sul museo nazionale di palazzo Massimo sede di uno dei musei più pregni di pezzi unici provenienti da tutte le aree di Roma e provincia, e di storia antica al mondo.
  • 18/04: "Al solo pensiero di assaggiare vino tappato a vite mi vengono i brividi" Josko Gravner - Public Company People
    Una frase ad effetto, volutamente provocatoria; "l'ha toccata piano", si direbbe in gergo calcistico, nei confronti del Resto del Mondo che si sta attrezzando in tal senso, per eliminare definitivamente il problema dei difetti che il sughero si porta naturalmente (ecco il nesso!) appresso e per ovviare a ovvie dinamiche di mercato. Inteso come GDO, Grande Distribuzione, non certo come mercato rionale, territoriale, autoctono. 
  • 18/04: 24h in Osaka – Visitare Osaka in un giorno - Public Company People
    Osaka, la seconda città metropolitana più estesa in Giappone dopo Tokyo, è la capitale della prefettura di Osaka nella regione del Kansai.
  • 17/04: David Guttenfelder il primo fotografo al mondo autorizzato ad avere un agenzia in Corea del Nord - Public Company People
    David Guttenfelder è un fotografo di National Geographic che si occupa di conflitti geopolitici, ha trascorso più di 20 anni a Nairobi, Abidjan, New Delhi, Gerusalemme e Tokyo, coprendo eventi mondiali in quasi 100 paesi. 
  • 16/04: Evelyn Mora ci crede e ha fondato la Helsinki fashion Week - Public Company People
    Immagina un mondo migliore dove tutto è Green, Evelyn Mora ci crede e ha fondato la Helsinki fashion Week.
  • 13/04: Ansel Elgort è sempre più bravo e in Baby Driver è strepitoso - Public Company People
    E’ sicuramente  uno dei giovani attori più ambiti tra i teen ager di tutto il mondo, ma Ansel Elgort, protagonista di pellicole come “Colpa delle Stelle” e “Divergent” e Baby Driver dove con un  paio di occhiali da sole, cuffiette nelle orecchie, lo sguardo perso nel vuoto e due cicatrici, segno di un trauma fisico e ancor più psicologico tiene tutti incollati allo schermo.